70 mila posti di lavoro contro la crisi

Mai come di questi tempi la crisi ha assunto un ruolo di primo piano all’interno della nostra società. Crisi aziendali, finanziarie e occupazionali riempiono quotidianamente le prime pagine di giornali e telegiornali nazionali e non, contribuendo ad alimentare tra l’opinione pubblica un forte sentimento d’apprensione per il futuro che verrà. In un contesto simile, le opportunità offerte da Expo 2015 possono e devono diventare la costante che mette in moto le variabili del cambiamento e del rilancio economico.
Proprio per questo motivo un gruppo di esperti che fa capo a Fondazione Università IULM si sta occupando di delineare i profili professionali necessari al successo dell’esposizione universale del 2015 e che creeranno, secondo le stime della Camera di Commercio, 70.000 nuovi posti di lavoro.

Profpedia.it renderà accessibili a tutti gli utenti del portale i risultati della ricerca. State connessi!

La redazione.

Annunci

Una Risposta to “70 mila posti di lavoro contro la crisi”

  1. Valentina Says:

    Buon compleanno Expo!

    Esattamente un anno fa, il 31 marzo 2008, Milano si è aggiudicata la gara internazionale per l’Esposizione universale del 2015. Personalmente è stata una grande emozione perché ho creduto fin da subito che l’ Expo potesse rappresentare, per tanti giovani come me, un’opportunità di crescita professionale e di arricchimento culturale.
    Credo che le aspettative e le speranze nei confronti di questo evento globale, incoraggiate anche dalle stime sull’occupazione della Camera di Commercio (+ 70.000 posti di lavoro) non possono che aumentare di fronte alla crisi economica e finanziaria che stiamo vivendo.
    Se sarà affrontato con il giusto approccio strategico Expo potrà davvero rappresentare una risorsa per ridare fiato alla nostra economia ed esser l’occasione per rimettere in moto l’occupazione e lo sviluppo.
    Non bisogna quindi lasciarsi spaventare dalla sfida estremamente ambiziosa che l’Expo rappresenta e nemmeno farsi influenzare da chi si dimostra, fin da ora, deluso e sfiduciato.
    E’ proprio questo il momento di manifestare, ancora con più forza e determinazione, l’entusiasmo, la voglia di cambiamento e il desiderio di partecipazione, lo stesso che vedo tra la gente che affolla le biblioteche milanesi in occasione delle Giornate della Lettura o che è disposta a fare lunghe file per ascoltare niente meno che la lettura della nostra Carta Costituzionale. Credo che sarà questo entusiasmo, il forte senso di appartenenza e questa voglia di esserci e di partecipare a decretare il vero successo di Expo 2015.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: