Archive for the ‘News’ Category

26 marzo: Open day Università IULM

marzo 22, 2011

Sabato 26 marzo, a partire dalle ore 9, l’Università IULM a Milano apre le porte del suo Campus a tutti gli studenti delle Scuole Superiori di Secondo grado per presentare la sua offerta formativa di primo livello.
In questa occasione  gli ospiti avranno la possibilità di visitare le strutture dell’Ateneo (aule attrezzate per lo studio e la ricerca, Istituti, laboratori linguistici e informatici, biblioteca) e di conoscere nel dettaglio i servizi, le attività extracurriculari, le modalità di iscrizione e le attività di sostegno allo studio. Potranno inoltre incontrare studenti degli ultimi anni per avere notizie sull’organizzazione della vita universitaria.

E per chi desidera ulteriori informazioni è attivo un Info Point (dalle 9.00 – 13.30 presso lo Spazio Piramide al VI piano) a disposizione di studenti, genitori o insegnanti per chiarimenti e spiegazioni personalizzate e per raccogliere materiale informativo.

Per saperne di piu visita il nuovo sito dell’Università IULM.

Annunci

Il SocialMediAbility delle aziende italiane

gennaio 10, 2011

Le aziende italiane utilizzano i social media? Quanto sono diffusi presso queste realtà?
Ce lo rivela la ricerca realizzata dal Master in Social Media Marketing & Web Communication di Scuola di Comunicazione IULM che ha analizzato la presenza online di un campione casualmente estratto di 720 aziende italiane afferenti a 6 settori di attività (bancario, alimentare, tecnologico, moda, hospitality, pubblica amministrazione). I risultati dell’indagine saranno presentati e discussi venerdì 14 gennaio dalle ore 9.30 presso l’aula Seminari dell’Università IULM (via Carlo Bo 1, Milano). La partecipazione è gratuita, è sufficiente registrarsi al seguente link.

Career Day Università IULM: più di 100 aziende a caccia di talenti.

novembre 15, 2010

Cari amici, vi segnaliamo che domani, martedì 16 novembre, presso l’Università IULM di Milano, dalle ore 9.00 alle ore 17.00  si svolgerà il Career Day, un’opportunità unica per incontrare i responsabili del personale delle più importanti aziende del Paese.
Tanti i nomi prestigiosi: ATM, Autogrill, Barilla, Coca Cola, Leo Burnett, L’Oréal Italia, Magnolia, Unilever, Vodafone e tante altre ancora.
La partecipazione è aperta a tutti gli studenti e laureati anche a quelli provenienti da altri Atenei.
Consultate il programma della giornata per registrare la vostra partecipazione. Ogni azienda avrà un’ora a sua disposizione per la presentazione aziendale a cui seguirà nei circa 30 minuti finali, la raccoglierà dei CV delle persone interessate ad entrare in quella specifica realtà.
Buona fortuna!

Videogiochi: strumenti di apprendimento.

ottobre 22, 2010

Il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini, ha espresso forte interesse nei confronti dell’aspetto educativo dell’intrattenimento digitale.
I videogiochi – come si legge nelle pagine del Corriere della Sera di giovedì 21 ottobre – sono pronti al debutto nella didattica scolastica italiana e sono funzionali per le nuove strategie di apprendimento.
Il Ministro riconosce l’aspetto educativo e le grandi potenzialità dell’universo digitale, non è un caso che i videogiochi siano ormai utilizzati anche all’interno dei percorsi universitari. Speriamo che iPad e consolle possano al più presto fare il loro ingresso ufficiale tra i banchi di scuola.

Un concorso per futuri business

settembre 1, 2010

In questi tempi di crisi si sa, bisogna provare a reinventarsi e a mettersi  un po’ più in gioco. Vuoi vedere che è giunta l’ora di tirare fuori dal cassetto quel  progetto imprenditoriale che ci sembrava così geniale e innovativo? Ottimo, ma a chi proporlo? Una soluzione è IdeasON awards un’ iniziativa organizzata nell’ambito di Innovation Festival (Milano 6-11 ottobre 2010), la kermesse dedicata all’innovazione tecnologica promossa da Provincia di Milano, Alintec, sostenuta dall’Unione Europea tramite la DG Impresa, Camera di Commercio di Milano e patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Milano.
IdeasON awards ha l’obiettivo di dar visibilità e premiare le idee imprenditoriali più efficaci e creative inerenti a quattro ambiti di interesse: energia e sostenibilità ambientale, alimentazione e salute, ICT, arte, moda e design. Se avete un progetto originale e coerente con una di queste aree  registratevi al sito www.toolazytodoit.com e pubblicate un testo o un video che presenti brevemente il progetto, come da istruzioni. Affrettatevi  perché il termine ultimo è il 6 settembre 2010.
Raccolte le idee creative, selezionate in base a criteri di ammissibilità, una giuria composta da esperti e rappresentanti istituzionali individuerà le quattro vincitrici, ciascuna per ogni ambito di interesse.
I vincitori si porteranno a casa un Apple iPad™, un business plan realizzato da Alintec, una copia del  libro di Lazy Guy che sarà pubblicato negli Stati Uniti nel settembre del 2010, un’intervista video inserita nei siti  partner dell’iniziativa, un articolo su Focus  e saranno ospiti in Smau, dello stand di Too Lazy To Do It, per  incontrare i più importanti Venture Capital e Business Angels italiani.
Buona fortuna!

Lavoro, servono più competenze.

luglio 30, 2010

Leggiamo sulle pagine del Corriere della Sera di oggi (venerdì 30 luglio) che ieri, alla presenza del Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, è stato presentato il rapporto sulla situazione occupazionale del nostro paese realizzato dal Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere. Un segnale di ripresa, arriva dalle 20 mila assunzioni in più rispetto allo scorso anno previste dalle 100 mila imprese dei campione intervistato. «Sono le medie imprese esportatrici e innovative la punta di diamante della nostra economia – spiega il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. «Queste, nell’uscire dalla crisi, stanno chiedendo. più competenze professionali e flessibilità».
Ed è proprio sul tema delle competenze che il Ministro Sacconi si sofferma maggiormente avvertendo che, a fronte di «una ripresa discontinua e selettiva a livello mondiale, rischiamo di non avere le competenze necessarie per agganciarla fino in fondo» per questo motivo «il governo intende rafforzare iniziative e focus sulla formazione».
Dall’indagine effettuata da Unioncamere si evidenzia che i settori a migliore tenuta occupazionale sono quelli della sanità, delle telecomunicazioni, quelli informatici e quelli legati all’assistenza ai privati.
Tra le figure professionali più ricercate, in testa c’ è quella del barista, seguita dall’ausiliario socio-assistenziale, dall’addetto vendite, dall’infermiere e dal meccanico.
Fonte: Corriere della Sera

Green jobs su Profpedia.it

luglio 21, 2010

Carissimi amici, sul nostro sito http://www.profpedia.it abbiamo aperto un nuovo capitolo completamente dedicato ai Green jobs. Venite a dare un’occhiata! Per chi non lo sapesse i green jobs, cioè le “professioni verdi”, sono tutti quei mestieri che hanno a cuore la sostenibilità  ambientale, l’efficienza energetica, la tutela e la salvaguardia del territorio e delle sue risorse naturali.

Siete green workers? Raccontateci la vostra esperienza professionale, il vostro contributo è per noi preziosissimo: ci aiuterete a declinare nuovi profili professionali, ad orientare i giovani verso un mercato del lavoro, quello della green economy, in forte crescita, e forse potreste riuscire a “convertire” qualche professionista a comportamenti eco-friendly.

Conoscete una professione verde e volete saperne di più? Segnalatecela, ci impegneremo ad approfondire di cosa si tratta e vi aiuteremo a individuare il percorso formativo più coerente con quella professione.

Dopo la maturità come scegliere l’università?

giugno 29, 2010

Dopo le notti trascorse in bianco a ripassare per la maturità, la tensione per il tanto temuto colloquio orale e la trepida attesa dell’esito finale è giunto il momento, per chi ha ancora voglia di proseguire gli studi, di scegliere la facoltà universitaria più in linea con le proprie aspirazioni.
Ecco qualche consiglio per facilitare la scelta.
La prima domanda che ci dobbiamo fare è: quali sono realmente i miei interessi e le mie attitudini?
La riflessione va fatta su sé stessi. Deve essere una autoanalisi sincera e profonda che va ad indagare le peculiarità del nostro carattere. Cosa ci piace davvero fare? Quali sono le nostre passioni? In cosa abbiamo dato prova di essere bravi? Per cosa ci sentiamo particolarmente portati?
Può capitare che non sia facile fare questa operazione. Proviamo allora a individuare l’ambito in cui ci piacerebbe operare; qui ci viene in aiuto l’esperienza fatta a scuola. Quali sono state le materie preferite? In quale campo abbiamo ottenuto i risultati migliori? In quello umanistico, scientifico, o tecnologico? Rispondendo a queste domande potremo restringere il raggio delle opzioni  fino ad individuare la nostra strada.
Proviamo ora a confrontarci con delle ipotesi professionali: in quali “panni” mi troverei più a mio agio? nel camice del medico? Nella toga del giudice, o nel colletto bianco del dirigente? Va detto che non tutti i profili professionali ci sono così familiari. Sapete per esempio cosa fa l’Ecoauditor, Il Registrar o il Game screenwriter ? In questo caso vi sarà certamente d’aiuto consultare Profpedia.it la piattaforma che descrivere nel dettaglio alcune figure professionali che operano nella comunicazione, nel turismo, nei media digitali ecc.
A questo punto bisogna confrontare le proprie preferenze con la realtà per capire quali sono le figure professionali richieste dal mercato del lavoro. Vi consigliamo di consultare le indagini sulle condizioni occupazionali dei laureati effettuate da Almalaurea oppure, avendone la possibilità possiamo chiedere informazioni a chi ricopre quello specifico ruolo professionale, un punto di vista personale e soggettivo può senza dubbio mettere in luce i punti di forza e le criticità di una determinata professione.
Ora non ci resta che individuare le classi di laurea, cioè le categorie concettuali entro cui rientrano i diversi corsi di laurea che ci interessano. (visitate il sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). Fatto ciò non soffermiamoci soltanto a scegliere il percorso formativo in base al titolo del corso di laurea ma andiamo a confrontare il programma didattico proposto dalle diverse università, analizziamo cioè  quali e quanti esami sono previsti per ciascuna materia, quanti sono i laboratori didattici contemplati nel piano di studi, se è previsto uno stage obbligatorio ecc…
Infine vi consigliamo di fare un salto nelle università per andare a  sentire che aria si respira, mettetevi in contatto con gli uffici preposti all’orientamento,  non esitate a fare domande, a richiedere materiale informativo e infine, tenete d’occhio il calendario. Proprio in questo periodo molte Università hanno organizzato i loro Open day.
Ecco alcuni link utili:

8 e 13 luglio  Università di Lingue e Comunicazione IULM

12 – 16 luglio Università Cattolica del Sacro Cuore

14 luglio – Università degli Studi di Pavia

16 e 22 luglio Università degli Studi di Padova

20 – 22 luglio Università La Sapienza

21 luglio Università degli Studi Roma3

Buona scelta a tutti!

Il volto nuovo della comunicazione sociale

giugno 28, 2010

Ultimi giorni per iscriversi alla quarta edizione del concorso Il Volto Nuovo della Comunicazione Sociale,  concorso di idee per giovani universitari con il pallino della comunicazione (iscrizione entro il 30 giugno).
L’obiettivo di questa iniziativa è quello di invitare i giovani a creare idee di comunicazione capaci di stimolare all’azione altri giovani.
La partecipazione al concorso può essere individuale o a coppie composte da due studenti universitari e di certo si potrà mettere alla prova il proprio spirito creativo realizzando delle vere e proprie campagne con video, banner, musiche, testo, e immagini, ispirate a uno dei tre temi proposti: sostenibilità ambientale, attenzione alla diversità o lotta alla povertà.
In pallio per i vincitori ci sono:

  • 15 viaggi studio a Strasburgo con visita al Parlamento Europeo;
  • la partecipazione alla sesta edizione della Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale che si svolgerà a Milano il 9 novembre 2010
  • la visibilità sul sito della Fondazione Pubblicità Progresso e del Parlamento Europeo.

    Per scaricare i moduli necessari alla partecipazione visitate: http://www.pubbliprogresso.it/concorso_onthemove.aspx

    La tua idea per il Paese

    giugno 23, 2010

    L’Associazione ItaliaCamp, fondata da un gruppo di giovani esponenti della società civile italiana, tra cui studenti, ricercatori, imprenditori, liberi professionisti e giovani in cerca di occupazione, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, organizza e promuove a livello nazionale e internazionale il concorso “La tua idea per il Paese”
    L’iniziativa è finalizzata alla raccolta e alla selezione delle idee più innovative in materia di Scienza e Tecnologia, Ricerca, Energia e Infrastrutture, Lavoro e Impresa, Cultura e Società, Economia, Finanza e Marcati, Politica, Istituzioni e Pubblica Amministrazione.
    Le idee saranno condivise e discusse durante i 4 Barcamp (Roma, Lecce, Bruxelles e Milano) che saranno organizzati a partire da ottobre 2010.

    In occasione dell’evento conclusivo dell’ItaliaCamp, che si terrà a Palazzo Chigi, si darà avvio al processo di realizzazione delle idee vincitrici, selezionate da un apposito comitato strategico, secondo criteri di effettiva realizzabilità, impatto ambientale e ricadute occupazionali, mediante il loro affidamento ad apposite “unità di progetto” (cd. Italia Units), che si occuperanno di facilitare la loro concreta esecuzione.
    Se sei interessato a questa lodevole iniziativa e desideri partecipare al concorso visita questi siti: www.governo.it e www.italiacamp.it e diventa fan dell’Associazione ItaliaCamp su Facebook.