Posts Tagged ‘moda’

Un concorso per futuri business

settembre 1, 2010

In questi tempi di crisi si sa, bisogna provare a reinventarsi e a mettersi  un po’ più in gioco. Vuoi vedere che è giunta l’ora di tirare fuori dal cassetto quel  progetto imprenditoriale che ci sembrava così geniale e innovativo? Ottimo, ma a chi proporlo? Una soluzione è IdeasON awards un’ iniziativa organizzata nell’ambito di Innovation Festival (Milano 6-11 ottobre 2010), la kermesse dedicata all’innovazione tecnologica promossa da Provincia di Milano, Alintec, sostenuta dall’Unione Europea tramite la DG Impresa, Camera di Commercio di Milano e patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Milano.
IdeasON awards ha l’obiettivo di dar visibilità e premiare le idee imprenditoriali più efficaci e creative inerenti a quattro ambiti di interesse: energia e sostenibilità ambientale, alimentazione e salute, ICT, arte, moda e design. Se avete un progetto originale e coerente con una di queste aree  registratevi al sito www.toolazytodoit.com e pubblicate un testo o un video che presenti brevemente il progetto, come da istruzioni. Affrettatevi  perché il termine ultimo è il 6 settembre 2010.
Raccolte le idee creative, selezionate in base a criteri di ammissibilità, una giuria composta da esperti e rappresentanti istituzionali individuerà le quattro vincitrici, ciascuna per ogni ambito di interesse.
I vincitori si porteranno a casa un Apple iPad™, un business plan realizzato da Alintec, una copia del  libro di Lazy Guy che sarà pubblicato negli Stati Uniti nel settembre del 2010, un’intervista video inserita nei siti  partner dell’iniziativa, un articolo su Focus  e saranno ospiti in Smau, dello stand di Too Lazy To Do It, per  incontrare i più importanti Venture Capital e Business Angels italiani.
Buona fortuna!

Annunci

Valorizzare profili professionali introvabili

maggio 20, 2010

Tra le pagine de Il Sole 24 Ore on line, troviamo una bella intervista a Luciano Barbetta, imprenditore salentino nel settore moda. Vi invitiamo a leggerla, a noi ha colpito perché le parole dell’imprenditore sottolineano l’importanza di valorizzare e rivalutare alcune figure professionali di cui c’ è grande richiesta.
L’azienda, nata nel 1988, è uno dei principali referenti del mercato nella fornitura di servizi alle case di moda, italiane ed estere.
L’imprenditore ha affrontato la crisi con una strategia focalizzata su: formazione, valorizzazione delle risorse umane e investimenti nel settore informatico.
Barbetta spiega che ci sono figure professionali che andrebbero valorizzate come quella della sarta che andrebbe rivalutata anche in termini di immagine: si tratta di un lavoro “per poche elette”, fatto da persone che hanno senso del bello, gusto per la qualità, una cultura interessantissima. Anche quella della modellista è una figura di primo piano: è la persona che dialoga con lo stilista e, partendo da uno schizzo, realizza poi concretamente l’idea.
Per avere figure professionali di alto livello bisogna puntare però sulla formazione del personale. Barbetta crede che le aziende debbano avviare un processo costante di miglioramento delle professionalità interne, dalla manodopera al management, anche se a volte ci si scontra con problemi di non facile soluzione. Per esempio, il bisogno di personale tecnico, difficile da reperire in quanto le scuole migliori per la formazione sono tutte al Nord. E poi mancano figure commerciali che conoscano i mercati internazionali e siano disposte a viaggiare per proporre i nostri prodotti in tutto il mondo.
Infine, per aver successo e superare anche i momenti di crisi economica oltre a migliorare le professionalità interne all’azienda bisogna are investimenti sul sistema informatico, a livello gestionale in particolare, per tenere sotto controllo ogni fase della produzione.
Fonte: Il Sole 24 Ore